martedì , 12 dicembre 2017
Ultime News
Limone di Rocca Imperiale

Limone di Rocca Imperiale

(ortofrutticoli e cereali Reg. CE n. 13A06086 del 28 giugno 2013)

Il Limone di Rocca Imperiale nasce da una mutazione spontanea (dovuta al territorio) del diffusissimo Limone “Femminello Comune”, appartenente alla specie botanica Citrus Limun Burm, meglio conosciuto come “limone rifiorente”, poiché fiorisce almeno 4 volte all’anno, producendo frutti caratteristici per ogni fioritura.
Il territorio su cui nasce, protetto dalle colline da una parte e riscaldato dall’azione mitigatrice del mare dall’altra, creano un particolare microclima non riproducibile in altre zone.
Il frutto si presenta con una buccia di colore da verde chiaro a giallo
di forma allungata, da ellittica a sferoidale, e di medie dimensioni, con un peso superiore ai 100 grammi e con buccia a spessore sottile/medio e di grana fine. E’ caratterizzato dalla quasi assenza di semi, dalla polpa di colore giallo pallido e succo abbondante e chiaro, con scarsa acidità. Non è amaro e il profumo è intenso ed eccellente.
Possono ottenere la denominazione IGP solo i limoni appartenenti alla categoria commerciale ‘Extra’ , ‘I’ e ‘II’. le cui caratteristiche peculiari sono la resa e il contenuto. Resa significa che possiede il 30% del succo in più rispetto ad altri limoni mentre per contenuto si intende la quantità di limonene che è superiore al 70% e che insieme ad altri componenti aromatici conferisce ai frutti un profumo, forte ed intenso.
E’ provato che queste caratteristiche qualitative ed organolettiche si differenziano da quelle provenienti da altri areali di coltivazione, conferendo ai frutti una propria identità nei mercati locali, regionali e nazionali.
Queste qualità esclusive sono essenzialmente legate ai fattori ambientali: clima, terreno e acqua del luogo di produzione.

EATALY - alti cibi