martedì , 24 ottobre 2017
Ultime News
Nature Med

Nature Med

‘King of Liquorice’, così è stata acclamata ‘Nature Med’, l’azienda cosentina che ormai raccoglie messi di consensi all’estero come in Italia, nella patria del Premio Nobel. Presente e passato, risorse naturali, intraprendenza calabrese e visione strategica, coraggio di osare, tutto questo è racchiuso in un marchio che si è conquistato una fetta di mercato andando controcorrente, sfidando colossi italiani ed esteri della filiera, guidati da passione sincera e dalla convinzione di avere un prodotto inimitabile. E’ stata percorsa una strada in salita, certamente con ostacoli e  incomprensioni,  ma alla fine la sfida è stata  vinta con caparbietà e tante energie spese ( e tempo),  nella certezza  che Madre Natura abbia infuso alla radice di liquirizia calabrese caratteristiche esclusive, ma  pure forti dell’acquisizione di un brand come Zagarese (data di fondazione 1886) che aveva ancora da dire e che Nature Med ha fatto rinascere inserendolo nel suo patrimonio. <Non voglio asserire che la liquirizia calabrese sia superiore  a  quella cinese o iraniana o di altra provenienza- chiosa il dott. Antonio Massarotto titolare dell’azienda- è semplicemente diversa da tutte le altre.  Lo confermano le analisi chimiche e noi vogliamo rimarcare la nostra diversità che è pure la nostra identità>. La forza della liquirizia calabrese è la sua  relativamente bassa percentuale di glicirrizina (attestata  intorno al valore del 3%), una quota identificativa di una qualità che la rende più apprezzabile rispetto a quella d’importazione che, invece, raggiunge livelli di gran lunga  superiori. Quella dell’industria della liquirizia è un comparto la cui produzione si rivolge tradizionalmente a bar, gastronomie, erboristerie, farmacie, G.D.O. e ristoranti,  ma le potenzialità e le vocazioni riconosciute a questa pianta officinale si spostano sul versante della medicina naturale e alternativa,  basti pensare al suo impiego come  anticarie , antiulcera, mentre in alcuni protocolli è stata addirittura inserita  nella cura dell’epatite C e , recentemente, le ricerche  si sono concentrate su altre patologia e tra queste anche la psoriasi ed il diabete. <Negli ultimi 12 anni –afferma Massarotto- sono stati pubblicati oltre 7000 lavori, dalla botanica, alla chimica,alla farmacologia, alla clinica medica, un evento non comune negli studi sulle  piante officinali. Se fossi imprenditore con grosse capacità rivolgerei le mie attenzioni all’applicazione ed alla ricerca delle straordinarie qualità di questo prodotto per la salute umana>. Ma per il momento resta un bel sogno nel cassetto. Oggi Nature Med è un marchio di eccellenza dell’agroalimentare che impiega la sua produzione in modo ‘classico’ e senza dimenticare la grande considerazione che la liquirizia gode nell’alta gastronomia . Massarotto  è stato l’alfiere della valorizzazione della liquirizia calabrese ( Glycyrrhiza Glabra e Rigulizia Cordara) sia per la conquista della Denominazione d’Origine Protetta , riconosciuta nel 2012 (il patron l’ha inseguita ben 11 anni) sia per la forza di aggregare attorno all’idea e al progetto tante aziende, tra produttori, trasformatori e confezionatori, per una pattuglia  che si è proiettata prima verso la nascita e poi verso la crescita del consorzio. L’azienda,oggi, porta l’impronta della famiglia Massarotto che vede i propri rampolli dirigere con competenza e passione tutte le fasi che portano il prodotto sul mercato , dove Nature Med è presente con i marchi: Reglisse 1886, Tafty,Tradizione di Famiglia, Rigulizia Cordara, Zen. L’instancabile Massarotto, inoltre, è l’inventore del liquore alla liquirizia ,<Liquorizia>, mentre la specifica linea degli alcolici è stata arricchita con <Rubedo> e <Nigredo> e cioè vera grappa del Trentino alla radice di liquirizia o all’essenza di liquirizia.  Questa splendida realtà economica, fiore all’occhiello del territorio e di tutta la Calabria, si regge, oltre che sull’esperienza di una radicata tradizione , anche sulla forte propensione all’innovazione, all’ambiente naturale e sociale, allo sviluppo,  ma con l’occhio puntato al futuro e ad un miglioramento che si concretizza con le numerose e proficue collaborazioni che la vedono impegnate in progetti con Università e Centri di Ricerca Calabresi e Nazionali.

Massimo Ranieri

EATALY - alti cibi