martedì , 24 ottobre 2017
Ultime News
Premio   Professionalità Italiana

Premio Professionalità Italiana

 

Negli ultimi tempi il mondo dell’enogastronomia, e mai come in questi momento, è sotto tutti i riflettori: programmi di cucina e soprattutto su Chef professionali o meno sono di grande attualità e sempre più presenti. E per fortuna in tempi non proprio fiorenti economicamente, in questo settore, per lo meno, l’Italia gioca un ruolo importante. Negli ultimi anni i prodotti italiani e  la creatività dei suoi cuochi è finalmente sempre più riconosciuta soprattutto a livello internazionale, e appunto per questo il nostro Bel Paese è divenuto di fatto l’eccellenza per quanto riguarda la gastronomia.

Ottima dunque la scelta quest’anno, da parte del direttore Ilio Masprone, di dedicare la XIV edizione del prestigioso “Premio Professionalità italiana”, evento da lui ideato e realizzato, alle personalità che si sono distinte nel mondo dell’eno-gastronomia, eccellenza italiana sempre più di moda in questi ultimi tempi.

L’evento, che sarà condotto dalla giornalista della Rai Chiara Lico del TG2, avrà luogo il prossimo 19 settembre presso la Salle Empire dell’Hotel de Paris a Montecarlo dove si svolgerà la serata di Gala durante la quale sarà consegnato, alle eccellenze selezionate, un bassorilievo in argento, sbalzato a mano, raffigurante lo stemma del Principato di Monaco realizzato dal maestro orafo Michele Affidato.

Molti sono i personaggi noti, sia dello spettacolo che della politica, a cui è stato consegnato il premio nel corso delle edizioni passate: il grande politico, scrittore e giornalista Giulio Andreotti, il conduttore televisivo Pippo Baudo, l’attrice Monica Bellucci, il giornalista Antonio Caprarica, la cantante Arisa e tanti altri ancora..

Tra i sei selezionati, quest’anno, risalta il nome di un calabrese, proprio quello dello chef Luigi Ferraro, da quattro anni executive chef del lussuoso ristorante Cafe Calvados di Mosca e ideatore, quest’anno, del menù emiliano che sarà degustato durante la serata di Gala . Lo chef Ferraro negli ultimi tempi ha ricevuto, orgogliosamente, una serie di riconoscimenti che gli riconoscono e testimoniano la passione per il suo lavoro e l’impegno continuo per divulgare e far conoscere la cucina calabrese e le bellezze della sua Terra in generale. Ultimi in ordine di tempo due medaglie d’oro al PIR Moscow; il “Premio Internazionale Domenico Maria Aliquò”; la qualifica di “Ambasciatore della buona Calabria a tavola” elargitogli  al Festival di Sanremo, dove la professionalità del pluripremiato chef calabrese è stata premiata con questa attribuzione; il decoro di “Ambasciatore del Bergamotto nel mondo” e il “Premio Scintille-Calabria Cultura”.

In arrivo ora anche il “Premio Professionalità italiana”, uno dei più prestigiosi riconoscimenti che gli dichiara questa sua crescita sempre più competente ed efficiente, l’impegno che mette nel suo lavoro, nonché l’amore che prova per la sua professione.

Dopo più di quindici anni in giro per il mondo in cerca di esperienze sempre più diverse, in cerca di culture culinarie sempre più disparate, a partire da Sharm El Sheik, passando poi per Stoccarda, Bangkok, Londra, George Town, New York e ora da quattro anni stabile a Mosca, dove delizia i palati dei suoi clienti moscoviti con la sua cucina creativa mediterranea. Negli anni ha anche rappresentato, sempre con orgoglio, la Calabria in grandi celebrazioni gastronomiche internazionali e in diversi grandi eventi, durante i quali ha ricevuto riconoscimenti importanti, testimonianza del suo impegno e della sua professionalità.

 

EATALY - alti cibi